Home ATTUALITA’ Ostia e il week end con la paura covid

Ostia e il week end con la paura covid

55
0

La situazione, va subito sottolineato, appare sotto controllo. Fonti sanitarie, infatti, sottolineano che al momento non c’è il rischio di un focolaio ad Ostia e nel X Municipio, ma la situazione, tuttavia, va monitorata e non ci si può permettere di abbassare la guarda. D’altronde è un diktat ribadito anche dall’assessore dalla sanità Alessio D’Amato che, al termine della task force di domenica, ha sottolineato come la mascherina è l’arma di difesa che tutti devono usare. Ora più che mai.

Sul mare di Roma, nel frattempo, da venerdì l’attenzione è massima. Lo scorso 17 luglio si è sparsa la voce, poi confermata, di un caso positivo, un lavapiatti bengalese andato sul lavoro, il ristorante nello stabilimento La Vela, con la febbre. “Un fatto grave”, come ha puntualizzato D’Amato che ha portato una serie di conseguenza.

La prima è stata la chiusura del lido e anche delle zona bar e ristorante. Un atto dovuto come accaduto già sul litorale, ma a Fiumicino, all’Indispensa Bistot e al chiosco Spuma. Anche in quel caso i primi casi positivo furono persone del Bangladesh con link epidemiologico relativo ai cosiddetti voli di rientro da Dacca.

Fatto sta che dopo la chiusura temporanea dello stabilimento La Vela, la Asl Roma 3 ha stilato una serie di contatti del lavapiatti positivo al Covid-19. Anche sei coinquilini del lavoratore sono stati trovati positivi. I dipendenti e la proprietà del lido sono risultati invece negativi al tampo ma devono fare quarantena e procedere a sanificazione dei locali.

Ma non finisce qui. Sabato la Regione ha comunicato la chiusura dell’Old Wild West, il fast food di Dragona. Una decisione commentata dall’azienda del franchising in via di Dragone con una nota: “Per tutelare i nostri clienti e il nostro personale addetto abbiamo spontaneamente deciso la chiusura preventiva e temporanea dell’esercizio al fine di permettere l’attuazione di tutte le misure preventive. Tutto questo avendoci comunicato che un nostro addetto, attualmente in cassa integrazione, nella propria abitazione è stato trovato positivo al Covid 19”.

Fonte: RomaToday

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui