Home ATTUALITA’ Settecamini, auto sui mattoni: continua l’ondata di furti in quartiere

Settecamini, auto sui mattoni: continua l’ondata di furti in quartiere

154

Auto sollevate sul cric e senza gomme. È questo l’amaro risveglio di alcuni residenti del quartiere che nei giorni scorsi hanno subito furti, da via Forno Casale a via Abate di Tivoli. “L’ondata di ruberie non si è mai fermata, ormai la gente è stanca anche di denunciare” hanno spiegato da Settecamini. E tra le strade del quartiere riecheggia l’istanza: “Siamo stufi, vogliamo più sicurezza”.

A marzo scorso è stato preso di mira, addirittura, l’ambulatorio del quartiere. Il medico, titolare dello studio, aveva spiegato i danni subiti: notevoli, rispetto al denaro sottratto. Nei mesi precedenti le attività commerciali sono finite nel mirino di una banda: in una sola notte, infatti, ignoti hanno derubato una decina di negozi. Il fioraio di quartiere, in via Casalbianco, ha ricevuto la visita dei ladri più volte.

Nel 2018 è stata chiusa la caserma di via Rubellia: unico presidio delle forze dell’ordine presente in zona. Il più vicino, per gli abitanti di Settecamini, è dunque a Guidonia. La manutenzione della struttura che per anni ha accolto i carabinieri e paventata da tempo, è ancora ferma al palo. Dal IV Municipio la rassicurazione: “I fondi necessari ci sono – ha spiegato recentemente Massimiliano Umberti, minisindaco al Tiburtino – la manutenzione si farà”. Intanto, i malumori crescono in quartiere: “Siamo stanchi, vogliamo sicurezza. Ormai dilaga la rassegnazione” ha commentato Michela Esposito, presidente del comitato ‘Settecamini e dintorni’.

Foto: RomaToday

Articolo precedenteSciopero a Roma: domani a rischio bus, metro e tram. Tutte le informazioni
Articolo successivoUbriaco molesta i clienti nei negozi, poi sferra un calcio in testa ad un carabiniere