Home Blog

Pedina 15enne e cerca di violentarla, terrore nell’androne del palazzo

0

E stata seguita da un uomo all’interno del palazzo dove vive qui, il maniaco, l’ha aggredita tentando una violenza sessuale. Un pomeriggio da incubo per una 15enne vittima di un abuso nel quartiere Portuense.

L’orco, un 28enne somalo, bloccato dagli agenti della Polizia di Stato e arrestato, è stato già processato e condannato in direttissima a 4 anni e 4 mesi con rito abbreviato.

I fatti si sono consumati due giorni fa. Secondo la ricostruzione l’uomo era in un bar poco distante dal palazzo in cui abita l’adolescente. Aveva bevuto e quando ha visto passare la giovane le è andato dietro. La ragazza è stata inseguire per le scale e solo le urla l’hanno salvata.

Il titolare del bar, vista parte della scena, aveva appena chiamato la polizia, perché l’uomo stava già dando fastidio. Per l’imputato, arrestato, processato e condannato a 4 anni e 4 mesi, il pm Francesco Cascini ne aveva chiesti 6.

Fonte: RomaToday

Cinema sotto le stelle all’Eur

0

Nel parco di Eur Social Park arriva il cinema sotto le stelle. Prossimo appuntamento il 2 agosto dalle 19:30.

L’ingresso al cinema open air è gratuito e si consiglia di portare un telo per godere del film comodamente seduti o sdraiati sul prato. Si potrà scegliere fra quattro aree cinema e si potrà mangiare presso il garden bar e il ristorante. Tra le golosità in menù ci sono la pinsa romana, i burger e i fritti

Il cinema sotto le stelle di Eur Social Park si trova in via di Val Fiorita (Metro B Eur\Magliana). In programma un film di successo alla settimana, spesso abbinato ad eventi sportivi.

Eur Social Park rispetta tutte le norme vigenti sul distanziamento interpersonale e adotta tutte le misure necessarie alla corretta sanificazione degli ambienti per garantire a tutti gli ospiti di utilizzare tutti i servizi del parco in totale sicurezza.

Fonte: Eventi

Colpito da una finestra in testa mentre

0

Stavano giocando nella loro camera in casa quando il fratello magggiore di 14 anni ha urtato accidentalmente la finestra che è poi caduta sulla testa del fratello di 10 anni poi rimasto gravemente ferito e trasportato in ospedale in prognosi riservata. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di lunedì ad Ostia.

Ferito alla testa, immediatamente sono stati allertati i soccorritori con il ragazzino poi trasportato d’urgenza con l’eliambulanza all’ospedale Bambino Gesù dove si trova in prognosi riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Allertati dal 118 sull’incidente stanno terminando gli accertamenti i Carabinieri della Compagnia di Ostia, intervenuti sul posto assieme a quelli della stazione lidennse ed i militari del Nucleo Radiomobile.

Fonte: RomaToday

Picchia autista e guardia giurata al capolinea

0

Picchia autista e guardia giurata al capolinea, voleva salire sul bus senza mascherina.

E scagliato prima contro l’autista Atac e poi contro la guardia giurata salita sul bus a difesa del conducente. Motivo delle violenza di un 27enne, l’essere stato invitato a salire sul mezzo pubblico con la mascherina. L’aggressione poco prima delle 6:00 di domenica mattina, al capolinea bus della via Casilina, zona Centocelle.

Ad essere costretti alle cure dell’ospedale l’autista del bus 105, un 51enne e un addetto alla sicurezza della vicina stazione metro. Ad aggredirli a calci e pugni un passeggero, poi arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ed aggressione e furto all’autista Atac (a cui ha sottratto il tesserino aziendale).

Allertate le forze dell’ordine sul posto sono intervenute le volanti e gli agenti del commissariato Prenestino di polizia che hanno bloccato l’aggressore prima che si allontanasse. Affidati alle cure delle ambulanze del 118 autista e addetto alla sicurezza sono stati medicati entrambi in ospedale.

Identificato in un 27enne italiano, già conosciuto alle forze dell’ordine, l’aggressore è stato arrestato a messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Fonte: RomaToday

Marco Bellocchio e “Il Traditore” a CineVillage Talenti

0

La prima settimana di grandi Eventi speciali a CineVillage Parco Talenti si conclude con Marco Bellocchio. Il regista, tra i più anticonformisti che l’Italia possa vantare, sarà ospite e incontrerà il pubblico venerdì 31 luglio.

Con lui ci sarà anche la montatrice Francesca Calvelli, per introdurre il film vincitore di sei David di Donatello, Il Traditore.

Di seguito tutta la programmazione di Cinevillage Talenti

Giovedì 23 luglio
21:15 ODIO L’ESTATE (Commedia) 110’
di Massimo Venier / con Aldo, Giovanni e Giacomo

Venerdì 24 luglio
20.45 INCONTRO CON CARLO VERDONE
Modera CHRISTIAN RAIMO
A seguire
UN SACCO BELLO (Commedia) 97’
di Carlo Verdone / con C. Verdone, V. Miriel, M. Brega

Sabato 25 luglio
21:15 UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK (Commedia) 92’
di Woody Allen / con T. Chalamet, E. Fanning, J. Law

Domenica 26 luglio
21:15 1917 (Drammatico) 110’
Di S. Mendes / con G. MacKay e D.C. Chapman

Lunedì 27 luglio
20:30 INCONTRO CON FRANCESCO FANUELE, FOTINÌ PELUSO e SILVIA D’AMICO,
Modera FRANCO MONTINI
A seguire
IL REGNO (Commedia) 97’
di Francesco Fanuele / con S. Fresi, S. d’Amico, F. Nunzi, M. Tortora, L. Fiorelli

Martedì 28 luglio
20:30 INCONTRO CON GABRIELE MUCCINO E FRANCESCO CENTORAME
Modera FRANCO MONTINI
A seguire
GLI ANNI PIÙ BELLI (Drammatico) 129’
di Gabriele Muccino / con P. Favino, M. Ramazzotti, C. Santamaria, K.Rossi Stuart

Mercoledì 29 luglio
20:30 INCONTRO CON AGOSTINO FERRENTE
Modera CHRISTIAN RAIMO
A seguire
SELFIE (Documentario) 78’
di A. Ferrente / con A. Antonelli e P. Orlando

Giovedì 30 luglio
20:30 INCONTRO CON MATTEO GARRONE
Modera FRANCO MONTINI
A seguire
PINOCCHIO (Fantasy) 120’
di Matteo Garrone / con R. Benigni e F. Ielapi

Venerdì 31 luglio
20.30 INCONTRO CON MARCO BELLOCCHIO E FRANCESCA CALVELLI
Modera FRANCO MONTINI
A seguire
IL TRADITORE (Drammatico) 148’
di Marco Bellocchio / con P. Favino, M.F. Candido, L. Lo Cascio

Sabato 1 agosto
21.15 CENA CON DELITTO – KNIVES OUT (Thriller) 130’
di R. Johnson / con D. Craig, C. Evans

Domenica 2 agosto
21:15 I MISERABILI (Drammatico) 134’, V.M. 14
di Ladj Ly / con D. Bonnard, A. Manenti

Fonte: RomaToday

Roma, 21enne travolge e uccide pensionato sulle strisce pedonali e Torvaianica

0

Tragico incidente a Roma dove un ragazzo in auto ha travolto e ucciso un pensionato 77enne che attraversava sulle strisce pedonali sul lungomare delle Meduse, a Torvaianica, sul litorale. Senza fermarsi per prestare soccorso, ha continuato a guidare mentre un’ambulanza trasportava all’ospedale Sant’Anna la vittima, residente a Torvaianica, morta poco dopo.

È successo intorno alle 22 di ieri. La vittima è un siriano, regolare in Italia. Il ragazzo alla guida dell’auto pirata, un 21enne anche lui residente nel comune tra Ostia e Anzio, si è presentato in caserma nella notte: incensurato e risultato negativo all’alcol test e agli stupefacenti, è stato denunciato per omicidio stradale.

Fonte: ilmessaggero.it – roma

Ostia e il week end con la paura covid

0

La situazione, va subito sottolineato, appare sotto controllo. Fonti sanitarie, infatti, sottolineano che al momento non c’è il rischio di un focolaio ad Ostia e nel X Municipio, ma la situazione, tuttavia, va monitorata e non ci si può permettere di abbassare la guarda. D’altronde è un diktat ribadito anche dall’assessore dalla sanità Alessio D’Amato che, al termine della task force di domenica, ha sottolineato come la mascherina è l’arma di difesa che tutti devono usare. Ora più che mai.

Sul mare di Roma, nel frattempo, da venerdì l’attenzione è massima. Lo scorso 17 luglio si è sparsa la voce, poi confermata, di un caso positivo, un lavapiatti bengalese andato sul lavoro, il ristorante nello stabilimento La Vela, con la febbre. “Un fatto grave”, come ha puntualizzato D’Amato che ha portato una serie di conseguenza.

La prima è stata la chiusura del lido e anche delle zona bar e ristorante. Un atto dovuto come accaduto già sul litorale, ma a Fiumicino, all’Indispensa Bistot e al chiosco Spuma. Anche in quel caso i primi casi positivo furono persone del Bangladesh con link epidemiologico relativo ai cosiddetti voli di rientro da Dacca.

Fatto sta che dopo la chiusura temporanea dello stabilimento La Vela, la Asl Roma 3 ha stilato una serie di contatti del lavapiatti positivo al Covid-19. Anche sei coinquilini del lavoratore sono stati trovati positivi. I dipendenti e la proprietà del lido sono risultati invece negativi al tampo ma devono fare quarantena e procedere a sanificazione dei locali.

Ma non finisce qui. Sabato la Regione ha comunicato la chiusura dell’Old Wild West, il fast food di Dragona. Una decisione commentata dall’azienda del franchising in via di Dragone con una nota: “Per tutelare i nostri clienti e il nostro personale addetto abbiamo spontaneamente deciso la chiusura preventiva e temporanea dell’esercizio al fine di permettere l’attuazione di tutte le misure preventive. Tutto questo avendoci comunicato che un nostro addetto, attualmente in cassa integrazione, nella propria abitazione è stato trovato positivo al Covid 19”.

Fonte: RomaToday

Coronavirus, nel Lazio si abbassa età media contagi

0

L’assessore della sanità Alessio D’Amato è chiaro: “Assistiamo ad un abbassamento dell’età media dei contagi da coronavirus a Roma e nel Lazio e questo è un segnale preoccupante soprattutto per i più giovani che rischiano di contagiare per il non rispetto delle regole minime”.

Un allarme che arriva pochi giorni dopo dall’appello lanciato dal professor Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani che, rivolgendosi ai più giovani, aveva chiesto di evitare assembramenti e di fare “attenzione a come si stanno formando i nuovi contagi” proteggendo i “genitori e i nonni con un atteggiamento di responsabilità”.

Il 50% dei nuovi casi nel Lazio è di importazione

Dagli ultimi dati delle Asl di Roma e del Lazio è emerso come il 50% dei nuovi casi è di importazione. Dei 10 nuovi contagi “esteri”, sette hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già attenzionati (portando la somma totale a 191), un caso di rientro dal Pakistan, uno dal Portogallo e uno dal Messico.

Coronavirus: i dati Asl del 15 luglio

In particolare, nella Asl Roma 1 dei sette casi odierni tre sono riferiti all’esito dei tamponi sulla Comunità del Bangladesh richiamati al drive-in con link con voli internazionali da Dacca già attenzionati. Due casi sono riferiti ad un cluster familiare già noto e posto in isolamento e un caso ha un link con il reparto di geriatria del Policlinico Umberto I dove sono state già portate a termine le procedure di sanificazione della struttura. 

Nella Asl Roma 2 i 2 nuovi casi sono tutti riferiti all’esito dei tamponi sulla Comunità del Bangladesh richiamati al drive-in con link con voli internazionali da Dacca..

Nella Asl Roma 3 i due nuovi casi nelle ultime 24h uno sono riferiti all’esito dei tamponi sulla Comunità del Bangladesh richiamati al drive-in con link con voli ìda Dacca.

Nella Asl Roma 6 sono 8 i nuovi casi nelle ultime 24h e di questi due sono segnalazioni pervenute dal numero verde 800.118.800. Tre casi riguardano un nucleo familiare già noto e posto in isolamento, un caso riguarda un uomo di nazionalità del Pakistan e di rientro dal Paese d’origine, sono state attivate le procedure di contact tracking internazionale. Un caso riguarda una donna di Ciampino di rientro dal Portogallo.

Infine per quanto riguarda le province si registra un solo caso nella Asl di Latina e si tratta di una ragazza di 17 anni rientrata dal Messico per la quale sono state avviate le procedure. Rieti si conferma per l’ottavo giorno consecutivo COVID Free, mentre Frosinone e Viterbo rimangono con un solo caso in isolamento ciascuno in attesa del del’esito negativo del test molecolare. Si registra un decesso nelle ultime 24h.

Fonte: RomaToday

Preventivo Traslochi Roma

0
Preventivo Traslochi Roma
Preventivo Traslochi Roma

Grazie alla proposta dei trasporti si vede la sicurezza e l’organizzazione innovativa, che toglie in partenza i problemi agli oggetti. Sappiamo offrire il preventivo traslochi Roma con un supporto che sappia portare nella tua abitazione o nell’ufficio gli oggetti, con i beni che vorrai affidarci. Il progetto di azioni da scegliere varia in base alle esigenze, sia che si parli di un trasloco di uffici che per le case. Presso l’azienda saprai fissare un appuntamento per scegliere le tue esigenze, sapendo parlare con un esperto in merito ai lavori di richiesta. Con il preventivo traslochi Roma sai di trovare una ditta di valore, che sa moderare le spese per il trasloco scelto. L’azienda trova una grande competenza per lavorazioni veloci e portate sulla richiesta dell’utente, che unisce il tipo di trasporto con le norme dell’ambiente. Con il preventivo traslochi Roma fai tuoi i prezzi che sono giusti sul mercato, sapendo di avere risultati migliori al confronto del concorrente. L’impegno dei lavoratori ti serve per le soluzioni, con i clienti che hanno necessità di un supporto veloce e di uno spostamento che serva ai beni in questione.

I termini convenienti nel Preventivo Traslochi Roma

Preventivo Traslochi Roma
Preventivo Traslochi Roma

Chiama per il preventivo traslochi Roma che intendiamo offrirti, con le offerte che sono utili ai clienti interessati al pregio. Come offerto dall’azienda, l’aiuto arriva per darti i costi ridotti e il valore dei traslochi privati. L’offerta della ditta basa le ragioni di pregio per il cliente e il risparmio per le parti, sapendo come dare una migliore efficienza dentro alle opere dell’azienda di traslochi. I supporti per il preventivo traslochi Roma si pongono in supporto per ciò che è utile all’utente, per delle questioni di grandezza diversa. I lavori sono ideati per il cliente singolo e delle aziende, su cui è richiesta particolare cura. La questione dei traslochi ha voluto unire la necessità di una proposta interessante, con tutti i dettagli che sono funzionali per l’utente. Come risposta alla domanda dei clienti, da noi trovi il trasloco per ambienti di vario tipo, in modo scelto dagli operatori del mercato. Presso la nostra azienda vedi un aiuto di pregio che è utile al mercato, con il preventivo traslochi Roma con cui traslocare trovare a posto le cose.

Contattarci per scrivere il Preventivo Traslochi Roma

Con i nostri aiuti sappiamo come venire incontro ai clienti, con gli sconti di prezzo che ci hanno fatto proporre al pubblico in fiducia. Nel trasporto hai il giudizio utile dei lavori che offriamo, scegliendo il spostamento degli oggetti e degli articoli che ti serve. Chiamando per il preventivo traslochi Roma che sappiamo portarti, scegliendo i prezzi per trovare quel che ti è utile. Per spostare nel modo corretto gli oggetti e i beni, la ditta vuole offrire la risposta ai clienti sapendo vincere le opzioni dei concorrenti con la qualità assicurata degli esiti. Con la nostra ditta potrai segnalarci la tipologia di trasporto che ti è utile, con la scelta in base all’impegno possibile. I veicoli e gli addetti sono attivi con il preventivo traslochi Roma, nelle mediazioni che portano a sviluppare i progetti e le soluzioni più esatte. Sappiamo lavorare sul mercato con le scelte dell’azienda, per quel che è utile allo spostamento di oggetti e di imballaggi.

Per maggiori informazioni: mistertraslochi.it

Roma, invitata a indossare la mascherina

0

Nonostante l’obbligo di mascherina, non aveva alcuna intenzione di indossarla. Di fronte all’ennesimo invito dell’autista di un bus, la donna, una 27enne nigeriana, è andata su tutte le furie, finendo per danneggiare addirittura il mezzo, della linea 057, su cui viaggiava.

È successo ieri in via Mario Cora, periferia di Roma. La donna, più volte richiamata a un comportamento consono al rispetto delle disposizioni per prevenire il contagio da Covid19, non ne ha voluto sapere, ha distrutto il vetro in plexiglass che separa il conducente dai passeggeri e danneggiato il volante. Nonostante l’aggressione, l’autista ha preferito non farsi refertare, mentre le persone presenti sul mezzo sono rimaste illese.
Sul posto, comunque, è dovuta intervenire la polizia, la 27enne è stata così denunciata per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

Fonte: ilmessaggero.it

Roma, arrestata ladra di orologi

0

Otto giorni, tanto sono durate le ricerche della polizia. Gli agenti hanno infatti rintracciato e arrestato, lo scorso 8 luglio, la donna che il 30 giugno, nei pressi di piazza Re di Roma, aveva rapinato un anziano cittadino cinese, scippandogli il Rolex che aveva al polso. Si tratta di D.L, 29 anni e di nazionalità romena.

Ad aggredire l’uomo, in realtà, erano state in due. Una, nello specifico lo aveva strattonato con forza riuscendo a sottrargli il prezioso orologio. Nonostante il tentativo di resistenza, la ladra era poi riuscita a darsi alla fuga, favorita dalle complici che l’attendevano in macchina.

A risultare decisiva per le indagini, la telecamera montata sul parabrezza frontale della vettura della vittima. Nelle immagini, infatti, si vede il volto delle romene nonchè l’arrivo del mezzo e la successiva fuga. L’anziano, così, al momento della denuncia, è riuscito a fornire prove piuttosto dettagliate, fondamentali per risalire alle autrici del gesto.

Inserite le immagini nella banca dati, gli investigatori del commissariato Viminale diretto da Fabio Abis, all’identità delle responsabili. D.L. 29enne romena ed una sua connazionale, già note e segnalate per reati analoghi, sempre nei confronti di anziani “agganciati per strada” con pretesti svariati. Le tecniche per raggirare le vittime andavano  dalla richiesta di indicazioni stradali all’offerta di prestazioni sessuali.

Il passo successivo, l’8 luglio scorso, quando i poliziotti in servizio a Ciampino, durante un normale controllo dei passeggeri in arrivo nella Capitale, hanno notato D.L., di rientro sul territorio nazionale. La donna era in compagnia di un connazionale anch’egli con precedenti commessi nel nord est d’Italia. La rapinatrice è stata così fermata e trasferita a Rebibbia. Proseguono, intanto, le indagini per rintracciare la complice e il proprietario dell’auto, anch’egli di cittadinanza romena, attualmente entrambi irreperibili.

Fonte: ilmessaggero.it – roma

Cinema America, l’Antitrust dà ragione ai ragazzi

0

Vittoria per i ragazzi del Piccola Cinema America. L’Antitrust ha dato ragione all’associazione riconoscendo ufficialmente la presenza di “un’intesa di boicottaggio” da parte di Anica e Anec (associazioni di categoria di distributori ed esercenti) nei confronti delle arene gratuite sul territorio nazionale, laddove non è stata concessa la distribuzione dei film in programma.

L’autorità – intervenuta su richiesta della Cinemusica Nova dell’Emilia Romagna, del Laboratorio di Quartiere Giambellino-Lorenteggio della Lombardia e naturalmente del Piccolo America di Roma – ha quindi imposto misure cautelari con carattere di massima urgenza poiché, si legge nel provvedimento, “i comportamenti di tali soggetti, come riscontrati, impediscono a dette arene di approvvigionarsi di film da programmare nelle manifestazioni estive.

Cinema America, l’antitrust dà ragione ai ragazzi: “Arene boicottate. Ora le associazioni diano i film”
„L’Antitrust ha disposto che le suddette associazioni di categoria di distributori ed esercenti “cessino immediatamente di dare attuazione all’intesa contestata nel procedimento avviato il 17 giugno u.s. (ancora in corso) intimando loro, al contempo, la revoca delle comunicazioni/indicazioni contenenti ogni forma di condizionamento e/o orientamento della strategia di commercializzazione del prodotto cinematografico, dandone adeguata comunicazione agli iscritti”.

Fonte: Eventi

Ostia, 10 animali morti e decapitati a riva

0

10 animali morti, decapitati lasciati a riva. Un macabro ritrovamento che, da come apprende RomaToday, è stato fatto sabato scorso nella parte di arenile di Ostia Ponente dove una volta sorgeva l’ex chiosco Onda Anomale. In quella spiaggia, quel giorno, ci sarebbe dovuta essere una visita della sindaca Virginia Raggi, attesa per valutare l’andamento dell’estate sul mare di Roma.

La prima cittadina, come da sua stessa ammissione, ha però scelto di modificare itinerario visitando un altro lido per monitorare l’andamento della bonifica dell’ex spiaggia Arca. La denuncia (secondo quanto riferito dalla Sindaca) è stata fatta, sarà ora compito delle forze dell’ordine determinare se l’episodio sia frutto di un lugubre atto vandalico, oppure se un avvertimento a Raggi e a tutta l’amministrazione 5 Stelle, oppure qualche rito satanico già avvenuto in quei lidi in passato, nel 2018, prima ad aprile e poi a giugno.

Le denuncia di Raggi a Ostia

A raccontare la dinamica dei fatti è stata la stessa Raggi che con un post duro denuncia: “Sabato scorso sono andata ad Ostia per un sopralluogo in una delle spiagge libere che abbiamo restituito alle famiglie. Ho scelto di andare per dare un segnale chiaro a chi si oppone alla piccola rivoluzione che stiamo realizzando in uno posti più belli di Roma. Da quando abbiamo ripreso il controllo di alcuni tratti di spiaggia, si sono susseguiti inquietanti episodi di boicottaggio e vandalismo: i bagni pubblici per disabili distrutti, le cabine incendiate, le paline per il distanziamento date alle fiamme, decine di siringhe messe in bella vista sulla riva, e poi i pezzi di vetro e chiodi nascosti sotto la sabbia per bucare le ruote dei nostri mezzi di pulizia dell’arenile. Ma ogni volta abbiamo ripulito e reso ancora più belle le spiagge libere. Abbiamo anche pagato un servizio di vigilanza privata per la notte. Non è bastato: hanno macabramente decapitato degli uccelli e ce li hanno fatti trovare. E’ evidente che a qualcuno non fa piacere che quelle spiagge libere siano gratuitamente a disposizione delle famiglie. Eppure poche righe sui giornali, pochissime e isolate voci di chi pubblicamente si ribella a questi episodi di intimidazione. Non ci spaventate. Non ci fermerete

Vuoi parcheggiare nel tuo garage? Paga il pizzo. L’affare facile per i clan di Ostia

0

Dipende dal garagista. Se trovi quello buono ti fa pagare 20 euro al mese, altrimenti pure 60“. Paola, nome di fantasia di una donna che da anni vive ad Ostia Nuova, lo sa bene. Paga. E come lei lo fanno in molti. Chi abita nei palazzoni delle case comunali, pur avendone diritto, per parcheggiare deve pagare un “pizzo” come quello che i criminali chiedono ai negozi.

Ma visto che di esercizi commerciali in zona ancora aperti ce ne sono davvero pochi, ci si deve ingegnare. Per ottenere una retta mensile garantita ecco che ci si rivolge a chi lì ci vive e, in qualche modo, dovrà pure parcheggiare la propria auto. A riscuotere il “pizzo” gruppi di persone che farebbero da manovalanza a chi gestisce quel business e quelle piazza di Ostia Nuova.

“Se non paghi di sfondano l’auto”

Per chi non paga, le conseguenze sono certe come racconta Paola a RomaToday: “Se non paghi, non puoi parcheggiare. Mio marito una volta si è opposto ma in tre lo hanno minacciato e ha dovuto dare 50 euro. Se riesci a parcheggiare senza pagare, ti ritrovi l’auto sfondata o bruciata il giorno dopo“.

Insomma, il sistema è chiaro. Luigi, altro nome inventato per tutelare la privacy di chi non vuole comparire, fermato tra via Mario Ruta e via del Sommergibile in bicicletta racconta: “L’anno scorso ho avuto problemi con il lavoro, faccio l’operaio. Non riuscivo più a pagare i 60 euro al mese per il garage e così un giorno mi sono trovato tutte le ruote bucate. Per andare a lavorare così mi sono dovuto prendere una bici”.

L’entrare fissa garantita per chi gestisce quel business

Le tariffe, secondo quanto ricostruito, sono variabili. Vanno dai 20 fino ai 60 euro al mese nei circa otto garage dei palazzoni del Comune. In ogni box, inoltre, riescono ad entrarci fino a 100 euro. Facendo un calcolo su una media di 40 euro al mese per euro, l’entrare fissa garantita per chi gestisce quel business supera i 30mila euro ogni 30 giorni.

Soldi facili che tutti sono costretti a pagare. Se chiediamo a chi vive lì perché non è stata mai fatta una vera e propria denuncia, la risposta è chiara: per una cifra del genere al mese, meglio star zitti ed evitare problemi. E se proprio non si è d’accordo con quella “pratica” allora è meglio parcheggiare sul vicino lungomare.

Gli spari nel garage di via Baffigo

Una pratica, quella del “pizzo” nei garage, consolidata negli anni ora ritornata sotto i riflettori dopo il fatto di cronaca avvenuto nella serata di sabato 4 luglio in via Domenico Baffigo. Qui, giunta sul posto, la polizia ha ritrovato 4 bossoli, riconducibili ad una pistola scacciacani.

Secondo quanto appurato dagli uomini del commissariato di Ostia, quattro giovani sono entrati nei garage condominiali all’aperto. Il custode li avrebbe scoperti, da lì la discussione degenerata fino agli spari che non hanno per fortuna provocato alcun ferito.

I quattro sono quindi fuggiti, non prima di aver portato via il cellulare dell’uomo: questa la ricostruzione da fonti della Questura. Una segnalazione che, però, potrebbe nascondere un mondo, quello della lotta per gestire quel business fisso garantito e facile, ma anche una base sempre sorvegliata.

Quei garage di Ostia Nuova tra spaccio, riciclaggio e usura

Ma chi ci sarebbe dietro quegli affari? I nomi sono noti e, pronunciarli, ad Ostia Nuova fanno ancora paura, anche dopo gli arresti e i morti. Capofila di quel mondo, secondo le varie ricostruzioni degli inquirenti, sono quelli del gruppo dei Baficchio, nome di spicco della mala del Lido e nemici storici degli Spada. Giovanni Galleoni, il boss ‘Baficchio’. ucciso insieme a Francesco Antonini detto ‘Sorcanera’ nel novembre del 2011 gestiva il racket dei parcheggi di piazza Gasparri e quello dei garage era uno dei suoi business.

Fonte: RomaToday

Ostia, dopo vetri e chiodi ora anche le siringhe

0

Non c’è pace per le spiagge libere di Ostia. L’ultimo ritrovamento dopo vetri rotti e chiodi arrugginiti è un cumulo di siringhe abbandonate. Ne dà notizia la sindaca Virginia Raggi con un post su Facebook.

“Guardate bene questa immagine – scrive la prima cittadina – mai una roba del genere era stata trovata in anni e anni di vagliature meccaniche e manuali, così si chiamano le operazioni di separazione dei rifiuti sulle spiagge”.  Un “episodio inquietante”, lo definisce la sindaca, “e soprattutto molto pericoloso. Tutto questo è inaccettabile”.

Non è la prima volta che Raggi denuncia la presenza di pericolosi oggetti che spuntano dalla sabbia sulle spiagge di Ostia. Dieci giorni fa, all’ex Amanusa sul lungomare Vespucci, dei ragazzi hanno trovato chiodi arrugginiti. L’arenile è stato chiuso per due giorni. E giorni prima un giovane è rimasto ferito da un pezzo di vetro.

Nulla di casuale secondo Raggi, convinta che sia opera di qualche vandalo che ha tutte le intenzioni di sabotare la sua attività di manutenzione del mare di Roma. Tanto che per l’episodio dei chiodi arrugginiti ha presentato denuncia alle forze dell’ordine. E che il X municipio ha annunciato l’arrivato di una vigilanza privata notturna, per sorvegliare le spiagge contro i vandali.

Fonte: RomaToday

- Advertisement -
524FansMi piace
4FollowerSegui

Selezionati per te