Home EVENTI & CULTURA Numeri e presenze da capogiro al prossimo VicenzaOro January 2020

Numeri e presenze da capogiro al prossimo VicenzaOro January 2020

327
0
Ci siamo, tra pochi giorni nei padiglioni della Fiera di Vicenza, da 17 al 22 gennaio prende il via “VICENZAORO January”, la manifestazione internazionale di riferimento per il mondo orafo e gioielliero che inaugura il calendario dei Trade Show internazionali. Aziende produttrici, brand, buyer, giornalisti, opinion leader e trend setter da tutto il mondo si riuniscono per presentare e scoprire in anteprima le nuove collezioni e lasciarsi ispirare dalle tendenze del nuovo anno.
Nelle sei giornate di fiera tanti i convegni, le conferenze e i seminari su tematiche diverse ma estremamente interessanti e di attualità per tutto il comparto. Oltre a valorizzare le eccellenze italiane e internazionali e promuovere le attività di business, la manifestazione rappresenta un cultural hub, generatore di contenuti e informazioni di qualità.
Oltre 59.000 metri quadri di spazi allestiti diventano il punto d’incontro tra espositori e buyer internazionali, che hanno l’occasione unica di presentare in un contesto privilegiato le proprie collezioni.
Un’ampia offerta di brand da diversi paesi e da tutti i distretti orafi italiani confermano il forte richiamo internazionale dell’evento per l’intera rete di distribuzione che vede visitatori, buyer, giornalisti e opinion leader provenienti da più di 130 Paesi con un numero di visitatori provenienti dall’estero che supera il 60%.
Numeri da capogiro per una vera e propria “Città del Gioiello” con 6 differenti distretti tematici per facilitare l’incontro tra buyer ed espositori (Icon, Look, Creation, Expression, Essence, Evolution).
Nell’area Icon è confermata la presenza di Maison come Crivelli, Damiani e Roberto Coin, che presenterà nuove collezioni come Petals e Rock and Diamonds. Alta gioielleria anche con altri tre nomi illustri di Valenza: Leo Pizzo, Carlo Palmiero e Picchiotti. Non finisce qui, confermata anche la presenza di Annamaria Cammilli, Fope, Antonini, Mariani, Giovanni Ferraris e della gioielleria tecno-spermimentale di Mattia Cielo.
Presente anche lo storico marchio genovese Gismondi 1754, con la nuova collezione Dedalo. Tra i marchi della tradizione di Napoli e dintorni, ci saranno De Simone, e Chantecler. Dall’estero confermata la presenza di Nikos Koulis, della maison  Stenzhorn e le perle di Autore.
Con The Design Room,  luogo dove poter conoscere le nuove tendenze di mercato e trovare pezzi esclusivi e originali, attesi Alessio Boschi, Lydia Courteille e Tomasz Donocik. Grande curiosità per scoprire le new entry direttamente dai nomi più importanti del panorama internazionale, come Paolo Costagli NY e Mousson Atelier.