Home EVENTI & CULTURA C’è un quadro motorizzato in una chiesa romana: nasconde un affresco miracoloso

C’è un quadro motorizzato in una chiesa romana: nasconde un affresco miracoloso

97
0

La Capitale è tra le città del mondo più ricche di dipinti e affreschi di grandi pittori. Dalle chiese ai musei, tanti sono i capolavori da ammirare, ma forse in pochi sanno che Roma vanta anche un quadro motorizzato.

Si tratta di un affresco del XIV secolo rappresentante la “Madonna con Gesù Bambino e due angeli” anche chiamata Madonna della Vallicella, protetto da una macchina barocca, motorizzata, realizzata nel 1608 dal grande pittore fiammingo Pieter Paul Rubens.

Quadro motorizzato di Rubens: dove si trova

Siamo a due passi da piazza Navona, a Rione Parione, nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella, anche detta Chiesa Nuova, poiché fu ricostruita nel 1575. L’affresco della Madonna con Gesù Bambino e due angeli venne ritrovato in uno stabile non distante dalla chiesa, chiamato “locale della stufa” (una specie di bagno pubblico). Un sacrilego aveva lanciato un sasso contro questa tela che, si racconta, abbia sanguinato, divenendo così oggetto di culto e icona miracolosa.

Dopo la ricostruzione della nuova chiesa, nei primi anni del ‘600 si decise di spostare l’affresco nell’altare maggiore e venne commissionata a Rubens una pala d’altare che doveva essere perfettamente integrata con l’antico affresco miracoloso. La pala di Rubens, custodisce il prezioso affresco in un meccanismo barocco molto suggestivo. Un ovale di rame si abbassa e si alza mostrando, solo in alcune occasioni, il quadro dedicato a Maria.

Fonte: Eventi